Mi guardo attorno e vedo tanta sofferenza, solitudine, indifferenza, paura. Ma davvero Dio guida la Storia? Davvero Gesù è qui con noi?

So che c’è una speranza che sono chiamata ad esercitare e che trova fondamento nella fedeltà di Dio alla sua promessa, senza illusioni, ma accogliendo il principio di realtà che ha a che fare col mistero dell’incarnazione, con la scelta di Dio di entrare in questa Storia. Per questo mi sento invitata a guardare oltre, anche se è difficile, a cercare tra le trame dei giorni i segni della promessa che Gesù fa a tutti. C’è una sfida da assumere per imparare a guardare la vita con gli occhi di Dio.

«Sei tu colui che deve venire o dobbiamo aspettare un altro?» chiede Giovanni Battista.
I suoi dubbi sono anche i miei, i nostri. Camminiamo accanto al Battista, lasciamoci accompagnare nell’attesa per poi contemplare con lui la realizzazione della promessa.

Ci stai?

(Mt 11,2-11)

suor Barbara Danesi

Questo sito utilizza cookies indispensabili per il suo funzionamento. Cliccando Accetta, autorizzi l'uso di tutti i cookies.
Attenzione: alcune funzionalità di questa pagina potrebbero essere bloccate a seguito delle tue scelte privacy