Ripenso ai genitori, alla coerenza a volte dura dell’essere padre e madre, cioè fare in modo che ciò che si dice si possa riconoscere in quello che si compie. Coerenza dell’essere che chiede prima di tutto di vedere sé stessi come esseri forti e fragili allo stesso tempo, senza tutte le risposte pronte, con dubbi e fatiche, ma soprattutto con una giusta dose di umiltà che fa riconoscere il proprio posto nel mondo, con semplicità. “Non è facile, ma è semplice.” – diceva una suora amica qualche tempo fa. Questo perché il valore dell’uomo non è in ciò che fa ma in ciò che è.

La luce bella di questi versetti del Vangelo di Matteo la riconosco in un tratto molto trinitario, almeno a me è sembrato così, quando Gesù dice: “Uno solo è il vostro Maestro, uno solo è il Padre vostro, uno solo è la vostra Guida […] e voi siete tutti fratelli”. La relazione con Dio Padre, Figlio e Spirito Santo ci salva dalle manie di grandezza e anche dalla possibilità che il ruolo ci dà di soverchiare le persone, di schiacciare l’altro “al proprio posto”…perché “voi siete tutti fratelli”. E quanto è facile cadere in questo tranello! E questa Parola è tanto più necessaria oggi, da urlare al mondo, senza stare pro o contro qualcuno, ma riconoscendo la comune paternità e figliolanza.

Quello che sono chiamata a fare è guardare l’altro con la stessa misericordia con cui mi sono sentita amata io da Dio, che scioglie le paure di non bastare mai e che mi portano ad essere anche cattiva con l’altro, fino ad essere additata “fai quello che dice ma non quello che fa!”.

Il Signore ci doni di sentire ogni giorno su di noi quel suo sguardo di misericordia, il solo che può cambiare la vita.

“Mi convinco che la misericordia di Dio vuole operare in me cose meravigliose”

(dal Diario di Elisabetta Vendramini, n.385)

Cosa sta compiendo Dio in te?

(Mt 23,1-12)

suor Anna Pontarin

My Agile Privacy
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta o la X si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.
Attenzione: alcune funzionalità di questa pagina potrebbero essere bloccate a seguito delle tue scelte privacy