La trama.

La storia narrata si svolge a Santiago del Cile, ai nostri giorni. Nove donne più una si ritrovano lo stesso giorno in uno stesso luogo. Nello studio della loro psicoterapeuta Natasha, il filo conduttore di ogni storia, raccontano la propria vita e le ragioni per le quali sono entrate in terapia. Lupe, Luisa, Andrea, sono alcune delle protagoniste di questo stupendo romanzo che parla di donne e di sentimenti. Donne molto diverse tra loro, per origini, professione, età, status sociale e formazione esprimono un paesaggio vario e multiforme delle problematiche femminili contemporanee.

Ti consiglio di leggere questo libro perché
Marcela Serrano, attraverso questo romanzo, conferma che le ferite, anche quelle più dolorose e sanguinanti, iniziano a guarire quando vengono condivise, e che, in fin dei conti, ogni storia di vita ha a che fare con un’altra storia di vita.
Alla fine della lettura si comprende che la vera protagonista del romanzo è la femminilità e la capacità di ciascuna donna di riconoscere se stessa come una meraviglia stupenda.

Autrice: Marcela Serrano
Traduttrici: Michela Finassi Parolo, Tiziana Gibilisco
Editore: Feltrinelli
Anno edizione: 2011
Pagine: 285

Condividi
Questo sito utilizza cookies indispensabili per il suo funzionamento. Cliccando Accetta, autorizzi l'uso di tutti i cookies.
Attenzione: alcune funzionalità di questa pagina potrebbero essere bloccate a seguito delle tue scelte privacy